Spedizione gratuita su tutti gli ordini con importo pari o superiore a 49,90€
5 Consigli per affrontare i dolori del ciclo in vacanza
5 Consigli per affrontare i dolori del ciclo in vacanza
7 Agosto 2019

La dismenorrea, ovvero la mestruazione dolorosa, è un'alterazione mestruale che affligge quasi tutte le donne. È stato calcolato che circa l'80% delle donne in età fertile soffra per i dolori del ciclo. Nel 30% dei casi, la dismenorrea può addirittura impedire le normali attività quotidiane. D'estate, quando già soffriamo a causa delle alte temperature, i dolori del ciclo possono diventare realmente insopportabili.

Cosa fare, allora, per trovare un po' di giovamento? Ecco 5 utili consigli:

1. Rilassarsi: stress, ansia e nervosismo possono contrarre i muscoli e peggiorano perciò la situazione. Imparare delle tecniche di rilassamento, come la meditazione, o praticare lo yoga aiuta il corpo a distendersi e tranquillizzarsi.

2. Praticare attività fisica: praticare pilates o acqua-gym migliora il nostro umore. L'attività fisica, infatti, aiuta il nostro organismo a rilasciare serotonina (il cosiddetto ormone della felicità) e dopanima (l'ormone che regola l'umore e il sonno).

3. Attenzione all'alimentazione: evitare di “abbuffarsi” è un ottimo modo per non oberare ulteriormente l'apparato gastro-intestinale messo già a dura prova dal ciclo. Può essere utile, allora, dilazionare i pasti giornalieri in tanti piccoli spuntini, ricordando soprattutto di introdurre nella dieta quelle sostanze che possano far stare meglio: magnesio e potassio (molto presenti nella frutta e nella verdura), omega-3 (di cui è ricco il pesce: salmone e pesce azzurro, soprattutto), zinco (presente nella carne, nelle uova, nei latticini e nei crostacei), vitamina B1 (presente soprattutto nei cereali). Alcune donne, inoltre, traggono giovamento dall'incremento dell'apporto giornaliero di calcio.

4. Tisane: alcune tisane possono alleviare i crampi addominali e calmare i nervi: la camomilla ha proprietà spasmolitiche, antinfiammatorie e ansiolitiche; la melissa ha proprietà ansiolitiche, antidepressive e antiossidanti; il finocchio ha proprietà antispastiche, procinetiche (che aiutano la digestione), spasmolitiche; lo zenzero ha proprietà antiematiche (utilissimo contro quei dolori insopportabili che possono provocare un senso di nausea). Le tisane possono essere sorbite sia calde, quando le temperature lo permettono, che fredde.

5. Riflessologia plantare: secondo la riflessologia, la zona del tallone è legata all'addome. Durante i dolori mestruali più intensi, si può eseguire una digitopressione sui lati del tallone e salire pian piano verso il polpaccio: molte donne trovano sollievo attraverso questo semplice massaggio.

Ovviamente esistono anche altri rimedi contro i dolori mestruali. Basti pensare ai tanti analgesici e antinfiammatori come ibuprofene, flurbiprofene, acido mefenamico, ecc. Oppure ai cosiddetti rimedi della nonna: borsa dell'acqua calda sull'addome, massaggio addominale, bagno caldo, ingerire latte, tè, brodo. Ed altri rimedi comuni o meno comuni, come l'agopuntura.

Come vedi, i rimedi sono tanti e vari, utili in tutti i momenti e capaci di donare un grande sollievo anche in queste giornate afose. Se vuoi approfondire l’argomento oppure hai domande o curiosità, contattaci, L’Albero della Vita è sempre a tua disposizione.


Commenti

Lascia un commento